RESTITUITO A SIRACUSA L'ANFITEATRO ROMANO

data 07 gennaio 2012

ImageE’ con immenso piacere che annunciamo alla cittadinanza la restituzione dell’anfiteatro romano di Siracusa alla città e ai suoi visitatori.

Come SOS SIRACUSA ci sentiamo orgogliosi del lavoro svolto in questi mesi e sentiamo il dovere di congratularci con la direttrice del Parco Archeologico di Siracusa dott.ssa Maria Amalia Mastelloni per l’impegno profuso a sostegno e a favore della corretta gestione del Parco. Da anni in stato di abbandono come gran parte del Parco Archeologico rivede oggi la luce il principale gioiello della città dopo il Teatro Greco. L’Anfiteatro di Siracusa è infatti fra i maggiori edifici romani esistenti in Italia e pur essendo inferiore al Colosseo, supera, per dimensioni, le arene di Verona, Otripoli e Pozzuoli.

Come SOS SIRACUSA siamo onorati di aver iniziato un percorso con la pulizia straordinaria della Via Dei Sepolcri che lo scorso giugno è stata riaperta dopo oltre 30 anni grazie al lavoro dei volontari, seguita dalla pulizia e recupero dell’Ara di Ierone.

Siamo altresì felici che la nostra azione non sia caduta nel vuoto ma sia stata perpetrata dalla dott.ssa Mastelloni che servendosi di una squadra di operai specializzati del corpo forestale regionale ha ripulito l’intero Parco Archeologico riportandolo allo splendore di un tempo.

Ed è proprio alla Neapolis che sarà dedicata domenica 8 gennaio una giornata di studio intitolata NEAPOLIS UN ANNO DI ATTIVITA’ A SIRACUSA che si concluderà con una visita guidata all’interno del Parco Archeologico.

Sottolineiamo anche l’intervento finale del convegno che sarà tenuto dalla Dott.ssa Mastelloni, intitolato “Dalla via Sacra all’Anfiteatro, una lunga strada” che noi ragazzi e volontari di ogni età abbiamo iniziato e percorso insieme per arrivare oggi a questo straordinario risultato!

Cambiare si può e questa è l’ennesima conferma.

SOS SIRACUSA

Video:
ALLA RISCOPERTA DELLA VIA DEI SEPOLCRI

Siracusa, Parco Archeologico, Parco Archeologico, neapolis, anfiteatro romano



commenti 0 commenti
I commenti sono chiusi